Salta al contenuto principale

Genova

Monumenti più importanti di Genova:

La Lanterna
lanterna La Lanterna di Genova (o semplicemente "Lanterna", in genovese a Lanterna de Zena o a Lanterna) è il faro portuale del capoluogo della Liguria, la città un tempo definita la Superba o Dominante dei mari. Oltre che strumento indispensabile alla navigazione notturna delle navi in entrata ed uscita dal porto, la Lanterna è anche il monumento simbolo cittadino, quasi un totem alla genovesità, e come tale fa parte della storia della città.
Con i suoi settantasette metri è il faro più alto del Mediterraneo ed il secondo in Europa dopo il Faro dell’Île Vierge, nel dipartimento francese di Finistère, che nel 1902 tolse alla Lanterna il primato superandola in altezza di circa cinque metri.
Risulta attualmente essere il quinto faro più alto del mondo ed il secondo, sempre dietro quello di Île Vierge, fra quelli tradizionali, ossia costruiti dalle rispettive autorità portuali con lo scopo primario di supporto alla navigazione. Considerata nella sua monumentalità, che comprende anche lo storico scoglio sul quale si poggia, raggiunge i 117 metri d'altezza.
L'edificio consiste in una torre su due ordini di sezione quadrata con terrazza alla sommità di ciascun ordine. Costruito nella sua struttura attuale nel 1543, è inoltre il terzo faro più antico al mondo fra quelli tuttora in attività.
Cattedrale di San Lorenzo
cattedrale Avvolta nel caratteristico paramento a fasce bianche e nere, laCattedrale di San Lorenzo conserva l'originale impronta medievale accanto a elementi romanici e influenze gotiche.
All'interno custodisce capolavori quattrocenteschi come la cappella dove sono deposte le ceneri di S. Giovanni Battista. Tra le leggende che la riguardano, la più famosa è quella del cane scolpito sulla destra del portone d'ingresso, amico fedele di uno degli operai che si smarrì durante le prime fasi della costruzione dell'edificio.
Nel Museo del Tesoro di S. Lorenzo invece potrete contemplare il Sacro Catino, considerato da alcuni l'autentico Santo Graal.
Palazzo San Giorgio
palazzo san giorgio Con il suo affaccio sulle banchine, non sarà difficile immaginare perchè lo chiamassero "palazzo del mare". E il pensiero correrà all'epoca dei commerci marittimi quando il palazzo era la dogana.
Il tempo trascorrerà ancora e l'edificio diventerà il Banco di S. Giorgio, finchè un giorno, nell'Ottocento, Alfredo Andrade lo restaurerà risvegliando la sua facciata in accesi colori che oggi segnalano a tutti come un faro gli uffici dell'autorità portuale.
Arco della Vittoria
arco della vittoria L'Arco della Vittoria, detto anche Monumento ai Caduti o Arco dei Caduti, è un imponente arco di trionfo, realizzato durante il regime fascista, situato in Piazza della Vittoria a Genova.
È dedicato ai genovesi caduti nel corso della Prima guerra mondiale e fu inaugurato il 31 maggio del 1931.

Torna alla pagina precedente

 

Vai alla pagina successiva